IL PRIMO BAGNETTO: come farlo e cosa occorre?

Il PRIMO BAGNETTO è un momento magico da ricordare sempre con tanto affetto.

Dopo essere  tornati a casa dall’Ospedale le mamme si trovano ad affrontare tante incombenze  che, possono diventare momenti di gioia, come il bagnetto. Spesso pero le neomamme si fanno prendere dall’ansia perche vedono il bambino come  se fosse di porcellana e per paura aspettano che arrivi il padre per iniziare l’operazione bagnetto.

Per il PRIMO BAGNETTO un tempo i pediatri consigliavano alle mamme di farlo solo dopo la caduta del moncone ombellicare. In realtà si puo fare anche prima, basta fare un po di accortezza, una volta finito il bagnetto, di tamponare con cura la zona  con un asciugamano per evitare che rimanga umida. Se la mamma lo preferisce si puo lavare  nei primi giorni il neonato con delle spugnature d’acqua calda e sapone neutro.

La temperatura dell’ambiente deve essere intorno ai 22° e l’acqua della vaschetta non deve superare i 36 – 37° come la temperatura corporea. Per accertarsene, almeno durante i primi tempi, è bene usare un termometro: in seguito, sarà sufficiente immergere il gomito nell’acqua, la quale dovrà risultare piacevolmente calda.

Per il bagnetto occorrono:

– Un bagnoschiuma delicato

– Uno shampoo ph neutro, ideale per non irritare gli occhi

– Un olio da bagno, indicato per le zone piu sensibili

– Una spugna naturale

– Un accapatoio

– Un termometro di acqua

– Un paio di forbicine con punta arrotondata

– un pettinino e spazzola morbida

– una crema idratante

– Un pasta protettiva a base di ossido di zinco

 

IL PRIMO BAGNETTO: come farlo e cosa occorre?ultima modifica: 2009-05-28T15:58:00+02:00da deborahdc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento